In questa espressione c’è tutta filosofia di Coppula Tisa e un po’ la nostra storia, il nostro investimento sulla bellezza, la sola capace di rivoluzionare lentamente consuetudini che inquinano il nostro vivere civile e il nostro ambiente, impedendoci di evolvere e migliorare come comunità.

Agiamo ispirati dalla Bellezza che abbiamo respirato negli anni, da cittadini e abitanti di questa fascia di terra che abbiamo imparato ad amare nel tempo, giorno dopo giorno, scommettendo sulla qualità di una vita migliore, sulla bellezza del paesaggio naturale che sentiamo di custodire e assecondare. Ma ci vuole tempo per maturare una scelta collettiva, per ritrovare consapevolezza, per stringere alleanze, per avere prospettiva, per essere il cambiamento che vogliamo.

Piano piano dà tutto il senso del nostro incedere, passo dopo passo, “petra su petra ozza parite” testimoni che il bello viene solo nel tempo, si sbaglia e si corregge, perseverando nel giusto, sperimentando, liberando la creatività, guardando alla strada percorsa e ancora da percorrere, aggregando e facendo sistema intorno a noi, per essere ancora più incisivi in quella riconversione ecologica che ci attende e che da tempo attende il nostro territorio. Piano piano perchè la Natura non corre, la Natura cura, stratifica, germoglia, trasforma.

La bellezza si fa vedere, ci raggiunge, arriva con la cura del bene comune, della terra che ci ospita e ci sostiene.

Lentamente, piano piano, come percorrere la strada a piedi con calma: hai tutto il tempo, mentre, passo dopo passo procedi, di osservare tutto intorno, di riflettere e immaginare per stimolare la dimensione del desiderio che si nutre dell’attesa e che una società dei consumi dominata dall’utile a tutti i costi, dall’uso e getta, ci nega. Più veloce vai, si sa, meno vedi, e meno vivi. Chi va piano va sano e lontano, non corre, attraversa gli ostacoli, sosta, vive i luoghi, li rispetta. E come ci insegna la lepre di Esopo secoli fa: mai sottovalutare gli altri avendo la presunzione di essere più veloci, con calma e pazienza si possono raggiungere molti traguardi.

Ciò che è bello, è buono e ci fa stare bene, la velocità è solo un’invenzione non esiste, la vita è ritmo, scandito dalle stagioni e la bellezza è la giusta mescolanza che viene secondo misura.

Riqualificare, trasferire alle giovani generazioni è il passo che tiene in vita il Celacanto, il nostro banco di prova dove sperimentare e accrescere, tutte le volte, questa visione.

Piano piano viene il bello!

* * *


Piano piano viene il bello è un progetto* di Coppula Tisa per la valorizzazione del Celacanto bene comuneMarina Serra di Tricase

*Progetto co-finanziato nell’ambito del Piano Azione e Coesione – Avviso “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici ed. 2018” – Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale



* * *


Metti Mi piace o condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *